PAVONI

pavo1img_0439

PAVONE  BIANCO – COMUNE – ARLECCHINO

img_0442pavoni3xsito

Noto fin dall’antichità, era apprezzato dai Greci e dai Romani sopratutto come alimento. Orna parchi e giardini di tutto il mondo. Pavone comune (Pavo cristatus) – Origine, comportamento e riproduzione. Il Pavone comune (Pavo cristatus) è originario delle zone boscose dell’India, del versante sud dell’Himalaya e dell’isola di Ceylon. Specie poligama. Si adatta bene a qualsiasi ambiente.

pavoni1xsitopavoni2xsito

Caratteristico lo strascico del maschio che si apre a ventaglio. Sgradevole il verso che emette soprattutto durante il periodo degli amori. Sedentario, in natura vive in gruppi più o meno numerosi. La dieta, molto varia, è a base di frutti, semi, insetti e piccoli vertebrati. E’ un abilissimo cacciatore di serpenti. Ama la libertà ed è solito appollaiarsi, di notte, nei punti più elevati. Se allevato, si affeziona a chi lo cura anche se è aggressivo nei confronti degli altri animali da cortile. La femmina depone da 8 a 10 uova di color crema (peso medio 120 grammi) che cova per circa 28 giorni. Alla fine di settembre i pavoni iniziano la muta e perdono le bellissime penne dello strascico che riformeranno in aprile.                             Caratteristiche morfologiche: Il Pavone comune (o Pavone blu) è il più allevato nei parchi e nei giardini. Il maschio presenta sulla testa un ciuffo di penne di colore verde-azzurro. Il collo, la parte superiore del dorso e il patto hanno un bel colore blu con riflessi verdi. Lo strascico, formato dalle penne del sopracoda, ha una colorazione bronzo-rame-dorata con vistosi “occhi”. La vera coda ha un colore bruno come il ventre. I maschi giovani sono privi di strascico. Anche le femmine hanno il ciuffo di penne occipitali. Il collo ha un colore dal verde al castano. Il corpo e castano con coda più scura e petto chiaro. Le femmine giovani assomigliano alle adulte.                                                                                                                                 Pavone Arlecchino – È del tutto simile al pavone comune, solo che presenta irregolari macchie bianche. Quando il bianco prevale alquanto sugli altri colori, l’uccello riesce particolarmente bello. Il Ghigi ha avanzato l’ipotesi che il Pavone arlecchino derivi dall’incrocio del bianco con il nigripennis.

img_2031

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

MINI APPARTAMENTI E SUITE PER BREVI E LUNGHI PERIODI