PECORE NANE D’OUESSANT

pecorenane

Le mitiche pecore nane d’Ouessant abituate a condizioni climatiche e habitat davvero disastrosi sono resistentissime; originarie della Bretagna francese sono tra le più piccole fra gli ovini! di taglia inferiore ai 50 cm al garrese e di peso oscillante a seconda dei soggetti tra i 14 e i 25 Kg.

pecore1

Rustiche quindi, molto resistenti alle intemperie e non danneggiano le alberature!

questi i loro punti di forza, ovviamente purché abbiano a disposizione 1000 mq. ciascuna, un ricovero nel quale rifugiarsi liberamente in caso di forte maltempo con una tettoia e un riparo che abbia due lati coperti dai venti dominanti.

ouessant2

Si adattano ad un pascolo magro ed a ridotte integrazioni alimentari invernali, (praticamente se hanno del pascolo fresco basta che gli diate da bere una volta al mese.. questo perchè mangiando l’erba assumono da li l’acqua e bevono pochissimo) la riproduzione è nel periodo di estro delle femmine nei mesi di ottobre-novembre e conseguente nascita a primavera di un solo piccolo all’anno diciamo indicativamente verso metà aprile.
L’allevamento amatoriale selettivo, (dato che vengono ricercati perchè sono dei veri e propri tosaerba naturali che necessitano di pochissime cure e non danneggiano le alberature) è sempre più diffuso in Europa, si rivolge allo Standard di razza stilato dalla GEMO (Groupement des Eleveurs de Moutons d’Ouessant, www.moutons-ouessant.com) che mi ha comunicato che in tutta la Francia ce ne sono a metà del 2017 solamente circa 3000 esemplari, nel caso a qualcuno venisse in mente di andare a prenderle (perchè costano circa un 30 % in meno che in Italia) vi faccio presente che se si superano le 8 ore di viaggio serve purtroppo un permesso speciale oltre che a un professionista abilitato che arrivano a costare anche 2000,00 euro.
questa è la risposta della GEMO a una domanda molto ricorrente che parecchi siti e allevatori parlando di questa razza non conoscono assolutamente. Punto primo possono essere di colori diversi: nero – marrone chiaro – marrone scuro – bianco (grigio non so se è riconosciuto ma ho visto dei bellissimi esemplari in Francia)

Conversazione con GEMO francese l’unica al mondo  che decide le specifiche della razza: Salut je demande des informations; mais la brebis naine d’ouessant peut-elle avoir des cornes?
Bonsoir,Parfois de très petites cornes dites ” mottes”. Mentionnées dans le standard mais non recherchées. Si les cornes sont plus importantes il peut avoir eu des croisements antérieurement.Bonne soirée
Pour Monique BRILLET-ABBÉ – Jean Louis LANGLAIS

Chiedevo se le femmine potessero avere le corna e la risposta è stata SI, sono definite motte e menzionate nello STANDARD ma devono essere molto piccole (non oltre a due dita in sostanza;  dopo significa che sono state incrociate e aggiungo sono state incrociate anche se invece che un parto all’anno ne fanno due)

.

Taglia: inferiore ai 50 cm al garresePeso: dai 14 ai 25 kg

ouessant1

Il maschio possiede un paio di corna a spirale con sezione triangolare che ricordano quelle del muflone; (considerate che se castrate i maschi per motivi di litigi ecc. la velocità della crescita delle corna diminuirà del 70 per cento, e anche la crescita ne risentirà.) Il vello fine ed abbondante ricopre tutto il corpo ad esclusione del muso e della parte inferiore delle zampe, vanno tosate una sola volta all’anno in estate.

pecorenane2pecore82018pecore142018

MINI APPARTAMENTI E SUITE PER BREVI E LUNGHI PERIODI